Venerdì, 15 Dicembre 2017 15:28

DENTRO IL PALCO A 360 GRADI CON LA VIRTUAL REALITY

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

La realtà virtuale continua a crescere e sempre più persone vengono coinvolte da questo nuovo mezzo di comunicazione!

Cosa si può fare con questa tecnologia? Beh, sarebbe più facile rispondere a cosa NON si può fare!

Una abitudine che sta prendendo sempre più piede è quella di registrare i concerti con una 360 Cam, per poi poterli mostrare successivamente. Queen, Paul McCartney, Slash, Imagine Dragons, sono solo alcuni tra i musicisti che propongono le loro esibizioni anche in VR. Oltre ad essere venduti successivamente, vengono anche pubblicati in live streaming, consentendo ai fan di potersi gustare un concerto comodamente a casa.

 

VRTGO LiveVR

Immagine tratta dal sito www.vrtgo.com

 

Certo, i più dubbiosi diranno che non è la stessa cosa. Verissimo! Non è la stessa cosa, non è come trovarsi al concerto, coglierne l'atmosfera, le luci e i suoni o condividerne il gusto. É fortunatamente diverso, ma quanti sono i vantaggi? Infiniti! Potremmo vedere un concerto che si trova in un'altra nazione, chi non ha possibilità di spostarsi da casa, potrà comunque scegliere di vederlo, si potrebbero vedere più concerti nella stessa giornata, e la lista potrebbe essere infinitamente più lunga. Mancano le vibrazioni e l'energia o sono molto filtrate, ma la possibilità di vedere un concerto sempre in prima fila è abbastanza allettante. Immaginate una cam posta al centro del palco, le luci si spengono e i laser cominciano a solcare il buio, alcune ombre si muovono sul palco, un riflettore si accende e una figura si identifica: Brian May inizia a suonare, guarda la cam e sorride, e sarebbe come trovarsi al posto della cam. Improbabile che possa capitare dal vivo, a meno che non siate Roger Taylor, ovvio.

Il discorso è valido anche per i video musicali ma ovviamente ha molto più senso. I video musicali sono una forma di espressione successiva alla musica e vengono utilizzati per completare la comunicazione. Per questi motivi un video in VR è assolutamente un passo avanti rispetto al passato senza nessuna limitazione o difetto ma anzi è una nuova e funzionalissima possibilità.

 

VR live

Immagine tratta dal sito www.wikimedia.org

 

Un mondo che si apre, la telecamera puntata sul personaggio principale del video che possiamo spostare per vedere anche tutti i personaggi secondari, quello che succede al di fuori. Immagino che tutti abbiamo sognato di vedere cosa succedeva intorno al nostro artista preferito mentre registrava il video della nostra canzone preferita, condividerne la visuale o poter vedere sotto quale cielo suonava o sopra quale pavimento cantava. Immaginate il rooftop concert dei Beatles o il Live AID o il tributo a Freddie Mercury o moltissimi altri eventi di questo livello e immaginate di poterli guardare nel loro insieme, osservare il pubblico, poi il cantante, poi uno strumentista e poi un tecnico.

Quanto abbiamo perso di quei momenti visti magari alla TV con una visuale fissa? Quanto avremmo voluto vedere oltre a quello che veniva mostrato?

Quel tempo è finito. Abbiamo adesso tante possibilità e tanto altro da vedere. Il futuro è adesso. Concerti, video, musica, la VR sta per diventare un valore aggiunto e irrinunciabile.

 

Seguici su

Condividi su Facebook   Seguici su Instagram  
Letto 226 volte
 

 

 Argiolas 8d15cf7ea10dda2 paulis   farmacia porcu
 Screenshot 2017 05 24 22.39.04  inventiva  Sent

 

NON SOLO REALTÁ VIRTUALE

Aiutiamo le aziende a mostrare la loro essenza, in maniera creativa e con strumenti all'avanguardia.
Ci occupiamo a 360 gradi della comunicazione corporate.

  • Fotografie
  • Video e 360°
  • Grafiche
  • Copywriting
  • App
  • 3D
  • Siti web standard e 360°