Venerdì, 15 Dicembre 2017 15:25

ARTIGIANI DELLA TECNOLOGIA: UN NUOVO UTILIZZO DELLA REALTÁ VIRTUALE

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il futuro è oggi. A volte questa affermazione spaventa ma è, di fatto, molto realistica. Se ci soffermiamo a pensare a tutte le situazioni ad alto tasso tecnologico che da anni vengono proposte nei film, nelle serie tv e nei libri, ci si può rendere conto che non si tratta più di fantascienza ma di semplice realtà.

Ci siamo, tutto è molto vicino, possiamo disporre di innumerevoli sistemi tecnologici che sono oramai alla portata di tutti ma che, spesso, spaventano per via di una visione poco chiara del loro funzionamento e delle loro potenzialità. Noi di TOGO360 abbiamo scelto la realtà virtuale come mezzo per poter esprimere al meglio l’anima delle aziende e coinvolgere chiunque -senza nessuna discriminazione- cercando un modo semplice per eliminare la possibile paura verso l’inarrestabile e sempre più presente tecnologia. Ispirazione TOGO

Fotografia e post produzione di Fabrizio Aiana

Ci capita di incontrare diverse tipologie di imprenditori e di imprese con un unico comune denominatore: la parte umana e il desiderio di farla emergere. Durante le conversazioni ciò che più emerge è la loro filosofia, in altre parole ciò che desiderano esprimere attraverso la propria realtà, piccola o grande che sia. La questione cruciale è che in un mondo dove tutto appare asettico e privo di personalità, la necessità maggiore è quella di mettere un pizzico di sé stessi in tutto ciò che si fa e, ancor di più, di vederlo concretizzato. È da questo semplice principio che partono tutte le nostre osservazioni e le analisi atte a creare il prodotto finale: vogliamo che si parli di chi sta dietro alle realtà e che la tecnologia non sia un freddo mezzo per raggiungere l’obiettivo ma diventi la strada per coinvolgere e far appassionare le persone alle storie -perché ognuno di noi ha una storia- e non è mai banale.

È per questo motivo che ci riteniamo degli artigiani della tecnologia, perché non ci piace creare prodotti standardizzati e senz’anima. Ci piace definirci non convenzionali, amiamo le diversità e ci impegniamo per far sì che si ricordi sempre che un’azienda è fatta di persone e non di meri numeri.

Business elementi

Fotografia e post produzione di Fabrizio Aiana

La realtà virtuale è una tecnologia che ha un alto impatto sulle emozioni, che coinvolge tutti i sensi e che punta a far vivere un’esperienza. Ciò che permane dentro è il ricordo ed è su questa leva che la virtual reality agisce, sull’emozione legata a quel momento, su ciò che tornerà a galla e ci lascerà una sensazione positiva. Quindi, non basta inserire dei contenuti eccezionali a livello estetico e stilistico, occorre che si parli di qualcosa, che ci si concentri su ciò che di reale c’è nelle persone, nelle aziende, nei luoghi.

La tecnologia spesso annienta l’individualità, tutto è uguale per tutti. A noi di TOGO360 non interessa questo, riteniamo che oggi, ancor più di ieri, si debbano mettere in risalto i valori in cui si crede, quel nonsochè che ci distingue dagli altri e fa sì che si possa creare qualcosa di unico.

E proprio come gli artigiani che con le loro mani danno vita a oggetti irripetibili, noi vogliamo che dai nostri prodotti emerga l’unicità delle persone che sono dietro a ciò che promuoviamo.

Esiste un artigianato tecnologico? La risposta è sì. Ma non significa creare a mano o con lentezza, il vero senso è prima di tutto legato al riuscire a esprimere la singolarità delle realtà, la parte viva e quella che, di fatto, non può essere cancellata da nulla.

Seguici su

Condividi su Facebook   Seguici su Instagram  
Letto 360 volte